Browsing Tag:

Marche

Antipasti e sfiziosità/ Ispirazioni

Ricordi e ricette d’archivio – Piadina casalinga (da una ricetta del magazine “Olio Carli”)

L’Olio Carli ha accompagnato la mia infanzia. Arrivava a Natale con un camioncino verde e la confezione aveva un inconfondibile profumo di saponetta all’olio d’oliva. Mi piacevano le lattine di metallo con il tappo giallo che si svitava e gli omaggi che venivano inclusi all’ordine: il mitico Ricettario Carli e i canovacci con la ricetta del pesto e delle melanzane a funghetto. Quante volte ho sfogliato il ricettario quando ero ammalata e troppo debole per prendere in mano un libro! Ogni tanto ordiniamo ancora il tonno e riceviamo un paio di volte l’anno il loro giornalino promozionale.

Capita che ci siano belle ricettine e quella di oggi è rimasta in archivio per molto tempo. Nel mentre io sto ancora seguendo la dieta gluten free ma vi consiglio di provare la piadina casalinga all’olio extravergine di oliva, è veramente buona e leggera e non somiglia lontanamente alle piadine industriali del supermercato. Nella foto le piadine vi appaiono gigantesche, e vi assicuro che lo erano…ma leggere come una nuvola!

Continue Reading…

Ispirazioni/ Piatti unici/ Primi piatti

Ricette dal tempo sospeso – Zuppa di legumi e fagioli diavoli rossi dei Sibillini

In questo tempo sospeso nella paura e nell’attesa si possono fare tante cose: leggere un buon libro, scrivere, cucinare, riflettere sulla fragilità delle nostre vite.

L’epidemia ha segnato una battuta d’arresto tra un prima e un dopo.

Si farà tesoro del fatto che l’onnipotenza è illusoria o si dimenticherà tutto in fretta?

Non ho risposte certe. Nel mentre cucino e penso – penso che i medici presto o tardi troveranno un vaccino, ma sono decisamente meno ottimista sul mondo che mi circonda.

La ricetta di oggi è una zuppa di legumi che richiede tempi lunghi e offre in cambio un sapore unico.

Come per il post precedente, è tratta dal numero di gennaio della rivista “Fior fiore in cucina” Coop e rivisitata con i fagioli diavoli rossi dei Sibillini.

Abbiamo comprato questi fagioli lo scorso novembre a una fiera, tornando subito con la mente alla tappa indimenticabile del nostro viaggio tra Castelluccio e Pievebovigliana nel 2015. Sono ricordi che ancora ci riempiono di meraviglia e ci fanno male, ma speriamo di poter tornare un giorno non troppo lontano.

Continue Reading…

Antipasti e sfiziosità/ Ispirazioni/ Istantanee di viaggio

Olive all’ascolana alla maniera del Girasole

Nell’estate del 2015, quando il blog non era ancora un blog, decidemmo di visitare l’Italia dalle Marche alla Basilicata e una delle nostre tappe fu Ascoli, città meravigliosa.

Trovammo anche uno di quei ristorantini che ti rimangono per sempre nel cuore, Nonna Nina, e al ritorno cominciai a pensare che le olive all’ascolana mi piacevano troppo per non tentare di rifarle a modo mio. Con qualche libro a disposizione e i suggerimenti del proprietario del ristorante sono nate le olive all’ascolana “alla maniera del Girasole”.

Non pretendo che queste olive somiglino all’originale (per quello dovete assolutamente visitare la città e provare le vere olive e l’ottima cucina ascolana!), ma noi le troviamo buone e ogni estate, da quattro anni, io e Luca ci prendiamo un’intera mattinata per preparare le olive. Io mi occupo del sugo, Luca snocciola e riempie, poi entro di nuovo in gioco io a impanare. L’ultimo passaggio è il più goloso, in quanto prevede l’assaggio combinato da parte della cuoca e del suo validissimo aiutante. Le altre olive sono pronte per essere messe nel congelatore e gustate ogni volta che ci sono ospiti o ci si merita qualcosa di ghiotto.

Augurandovi buon appetito se vorrete cimentarvi nella realizzazione delle olive ascolane, vi lascio anche l’indirizzo del ristorante Nonna Nina e due foto di Ascoli.

http://www.osterianonnanina.com/

Continue Reading…

Antipasti e sfiziosità/ Ispirazioni/ Istantanee di viaggio

Appunti di viaggio, prima puntata – Mortadella e paccasassi

Mi piace parlare dei viaggi dopo che si sono depositati nella memoria e posso ritornare con la mente a certi luoghi e ai loro colori.

I ricordi di viaggio sono uno scialle leggero da indossare nelle sere di brezza dal mare, o una coperta calda quando l’aria si fa frizzante nel primo autunno.

Il primo capitolo delle vacanze 2018 comincia dal mare delle Marche, esattamente da Sirolo, un paesino graziosissimo e a fine giugno ancora poco affollato. Sono ancora là ad affacciarmi dal belvedere della piazza per scorgere scorci di azzurro al tramonto, a faticare per scendere alla spiaggia e a stupirmi ogni volta per il suo incanto, a passeggiare per i vicoli con un cartoccio di frittura di pesce in mano, seduta a un tavolino con le prelibatezze che queste splendide terre offrono.

La scoperta di Sirolo in fatto di cibo sono senz’altro i paccasassi. Non li avevo sentiti prima, e curiosa come sempre, ho voluto acquistarne un vasetto. Si tratta di finocchio marino che cresce sulle rocce nella Riviera del Conero e sono buonissimi! Ho seguito il suggerimento di abbinarli con la mortadella e una volta tornata a casa mi sono gustata un ottimo antipasto. Non è nemmeno una ricetta vera, ma è una gioia per il palato che prima o poi bisogna provare!

https://www.lovelyancona.it/spaccasassi-conero-rinci/


Continue Reading…