Browsing Category

Primi piatti

Ispirazioni/ Piatti unici/ Primi piatti

Piatti di fine d’anno – Tortino di riso nero con ratatouille di verdure colorate

L’ultimo piatto di fine 2020 è un risotto particolare, direi vestito a festa: si tratta di un tortino di riso nero con ratatouille di verdure colorate.

Abbiamo utilizzato il riso Nero Beppino della Società Agricola Melotti di Isola della Scala, che ha anche un ottimo ristorante, paradiso per gli amanti del risotto e completamente senza glutine!

http://www.melotti.it

Ci rivediamo nell’anno nuovo, senza fare mai troppo affidamento su quello che riserverà il futuro, ma con un atteggiamento di resiliente attesa.

Continue Reading…

Primi piatti

Piatti di fine d’anno – Pappardelle al ragù di coniglio e champignon

Stiamo per salutare quest’anno che volge al termine con il suo carico di dolore e domande. Qualcuno accompagnerà alla porta il 2020 con un semplice cenno di diniego, qualcun altro si assicurerà di cambiare la serratura perché non possa tornare, in moltissimi vorremo dimenticarlo il più in fretta possibile.

In questi giorni in cui ho la fortuna e il tempo per cucinare, riordinare, riflettere, stare con la famiglia, pubblicherò qualche ricetta rimasta in archivio.

Apro la serie con un primo d’effetto, le pappardelle al ragù di coniglio e champignon, ottimo sulle tavole di  Capodanno.

Continue Reading…

Ispirazioni/ Primi piatti

Ancora un po’ d’estate – Risotto alle fragole con grana di capra

L’estate regala i suoi ultimi giorni di sole e libertà e voglio salutarla con il rosso di queste belle fragole, prima di tuffarmi negli impegni scolastici e in un nuovo anno pieno di incognite.

E allora, che risotto alle fragole sia! Il grana di capra impreziosisce il piatto e regala al risotto un contrasto interessante tra la dolcezza dei frutti e il gusto sapido del formaggio.

In un post di qualche tempo fa (gnocchi alla romana in rosa) vi avevo parlato dell’allevamento di capre nel paesino di Quingentole e del signor Ghizzoni che crea prodotti meravigliosi, qui sotto vi riporto l’articolo, così potete sognare…Naturalmente se non si ha a disposizione il grana di capra si può optare per un ottimo pecorino toscano o su un altro formaggio ben stagionato

https://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2014/02/07/news/l-idraulico-che-alleva-le-capre-1.8625937?refresh_ce

Continue Reading…

Primi piatti

Gnocchi in abito primaverile con asparagi, vongole e zafferano

Gli gnocchi sono uno dei piatti preferiti di Casa Girasole e li ho riadattati in versione “free” come le crepes di grano saraceno di cui vi ho parlato qualche ricetta fa. A poco a poco, l’elenco dei cibi preparati in modo tollerante si allunga e fioccano le idee.

Durante la quarantena, nei pochi momenti liberi da videolezioni e altre amenità regalate dalla didattica a distanza, ho anche deciso di trascrivere molti dei miei pasticci in un quadernino secondo l’ordine di gradimento. Per il momento il progetto procede a piccoli passi ma conto di migliorare. Sul quaderno è entrata a pieno titolo la ricetta dei gnocchi: sono senza un sacco di ingredienti, eppure sono buonissimi. Li ho conditi con un bell’abito primaverile: un sughetto gourmet a base di asparagi, vongole, zafferano e una bella spolverata di nocciole. 

Continue Reading…

Amicizia e piccole soddisfazioni/ Ispirazioni/ Piatti unici/ Primi piatti

Storia delle mie tre vite – Crepes di grano saraceno con borragine e ricotta al latte di mandorla

In questi sei mesi di dieta ho dovuto reinventarmi per la seconda volta un regime alimentare che rispettasse le intolleranze alimentari al lattosio e al glutine. Se faccio i conti, sono alla terza vita alimentare (ma speriamo di non doverne avere 7 come i gatti): onnivora, poi senza lattosio, infine senza glutine. Tralascio il mal di pancia e i dolori che hanno costellato i passaggi da una fase all’altra.

Come vi scrivevo in un post di qualche mese fa, ho preso di petto la situazione e ho messo tutto il mio impegno per non considerarla un limite. Ci sono stati esperimenti fallimentari – ad esempio non sono riuscita a ricreare una pizza decente e nemmeno somigliante a quella vera – e altri tentativi di successo, come gli gnocchi con la farina di riso, davvero deliziosi. Ormai Luca è un esperto panificatore e il pane senza glutine con i semi di finocchio non ha niente da invidiare all’originale. La nostra macchina del pane si chiama Cesarina ed è la nostra fida aiutante per sfornare pagnotte gustose.

Tra pochi giorni dovrei tentare un cauto ritorno introducendo una piccola quantità di glutine: ci credete che sono in ansia per i risultati e ho paura di fare un passo falso? La gluten sensitivity non se ne andrà e preferisco camminare lentamente.

Veniamo alla ricetta di oggi, frutto di vari rimaneggiamenti e ispirazioni. Ho adattato la versione delle crepes con il grano saraceno del corso di cucina naturale frequentato anni fa e mi sono ispirata anche alla ricetta sul sito della Galbani. In più, ho riempito le crepes con della borragine che avevo nel congelatore e soprattutto la meravigliosa ricotta senza lattosio di Welda del blog “Cioccolato e Liquirizia”

https://cioccolatoeliquirizia.it/2019/08/24/ricotta-con-latte-di-mandorle/

Sfido chiunque non sia intollerante a provare la ricetta e a dirmi se mangiando queste crepes si è sottoposto a un gran sacrificio…il sacrificio sarà pensare che le crepes sono terminate, e si dovrà aspettare il prossimo giro.

Continue Reading…

Ispirazioni/ Primi piatti

Pasta del venerdì con il sugo scappato alla siciliana (e il tempo sottosopra)

Oggi è sabato, e io posto il piatto del venerdì, in barba a tutte le blogger perfettamente sincronizzate con il calendario. Non ci sono più giorni e orari in questo tempo sottosopra, quindi non chiedete al Girasole di essere puntuale. Cucino quello che mi piace, inseguo un ricordo o un’ispirazione, ignoro i paletti – e ieri mi sono gustata questa pasta (di una bontà spaziale) con il sugo scappato alla siciliana. Nel post vedete i tortiglioni nella versione con glutine, ma nella ricetta originale su un numero di Sale e Pepe di qualche anno fa si parlava di ziti. Mi perdoneranno gli amici siciliani se sono scivolata sul formato della pasta e per la sottoscritta ho buttato addirittura i fusilli di riso! Al ritorno della vita ordinaria riproverò con gli ziti, prometto…

Continue Reading…

Ispirazioni/ Piatti unici/ Primi piatti

Ricette dal tempo sospeso – Zuppa di legumi e fagioli diavoli rossi dei Sibillini

In questo tempo sospeso nella paura e nell’attesa si possono fare tante cose: leggere un buon libro, scrivere, cucinare, riflettere sulla fragilità delle nostre vite.

L’epidemia ha segnato una battuta d’arresto tra un prima e un dopo.

Si farà tesoro del fatto che l’onnipotenza è illusoria o si dimenticherà tutto in fretta?

Non ho risposte certe. Nel mentre cucino e penso – penso che i medici presto o tardi troveranno un vaccino, ma sono decisamente meno ottimista sul mondo che mi circonda.

La ricetta di oggi è una zuppa di legumi che richiede tempi lunghi e offre in cambio un sapore unico.

Come per il post precedente, è tratta dal numero di gennaio della rivista “Fior fiore in cucina” Coop e rivisitata con i fagioli diavoli rossi dei Sibillini.

Abbiamo comprato questi fagioli lo scorso novembre a una fiera, tornando subito con la mente alla tappa indimenticabile del nostro viaggio tra Castelluccio e Pievebovigliana nel 2015. Sono ricordi che ancora ci riempiono di meraviglia e ci fanno male, ma speriamo di poter tornare un giorno non troppo lontano.

Continue Reading…

Ispirazioni/ Primi piatti

A volo d’ape – Risotto al Carignano del Sulcis con Parmigiano Reggiano, nocciole e maggiorana

Non c’entra niente con la ricetta di oggi, ma ho scelto l’immagine di un’ape perché amo questi insetti. Ammiro la loro laboriosità e il loro posarsi leggero di fiore in fiore, e leggo ogni articolo che le riguarda con un misto di interesse e preoccupazione per il pericolo che stanno correndo. Mi sono innamorata di Emily Dickinson iniziando con le sue poesie sulle api.

Forse i miei pensieri vengono dall’osservare questo mancato inverno, e il mutare così repentino delle stagioni negli ultimi pochi anni. Servirebbero più rispetto e molta più gentilezza per la Terra – e anche fra le persone, ma questa è un’altra storia…

Da parte mia, vi offro un pezzetto della mia cucina gentile con un risotto al Carignano del Sulcis con Parmigiano Reggiano, nocciole e maggiorana che ho tratto e rivisitato dal numero di gennaio della rivista “Fior Fiore Coop”.

La maggiorana fresca viene dal nostro giardino. Spero arriveranno tante api a fargli visita, ora che abbiamo piantato un gruppetto di rose inglesi e aspettiamo impazienti che spuntino i fiori a bulbo.

Continue Reading…

Ispirazioni/ Primi piatti

Giallo in cucina – Linguine ai datterini gialli, fiori di cappero e maggiorana

Da una settimana, nella cucina del Girasole sono comparse le falene. Abbiamo ispezionato le farine. Abbiamo pulito e ripulito gli armadietti. Abbiamo aperto il condizionatore. Le abbiamo cacciate con la scopa. Guardiamo con sospetto le noci e immaginiamo che si annidino lì, pronte a coglierci in fallo mentre non ce ne accorgiamo. Niente da fare, le benedette farfalline continuano a volare imperterrite, e ogni giorno ne restano sul campo almeno una decina. Riusciremo mai a venire a capo di questo giallo?

Per rimanere in tema, la ricetta che oggi vi presento è quella di un sugo a base di pomodorini gialli. Forse sapete che sono abbonata a “Cucina Moderna” e come tutti gli intolleranti, quando leggo penso subito alle modifiche perché tanti piatti hanno ingredienti a rischio per me. Questa volta più che di un cambiamento si è trattato di una semplificazione, dato che la ricetta originale prevedeva l’uso del forno e con questo caldo cerco di avvicinarmi il meno possibile. Buon appetito…e se avete idea di come liberarsi delle falene, fatemi sapere! 

Continue Reading…

Primi piatti

Il senso del Girasole per il blog – Tortiglioni con pesto di finocchi ai due pomodori

Non sono una foodblogger famosa e non ho seguito corsi per richiamare più lettori, quindi capita che io pubblichi dei piatti preparati qualche mese fa, quando il tempo libero e la fantasia me lo permettono.

Ci sono molte “colleghe” che lavorano in proprio con il loro blog e spesso hanno spazi virtuali bellissimi da cui traggo continua ispirazione – ma che talvolta, ahimè, sono così spocchiose da non rispondere nemmeno a un commento gentile!

Io non riuscirei a insegnare, a seguire il blog cucinando ogni giorno cibi perfetti da postare in rete, e magari a fare anche un salto a qualche showcooking… Mi basta il mio spazio tranquillo per divertirmi e sperimentare. Se poi un giorno capitasse di avviare una collaborazione con un’azienda, sarei davvero felice (e risponderei a tutti i commenti…)

Tornando alla ricetta: credevo che la brutta stagione fosse terminata, ma a guardare fuori dalla finestra non sembra proprio, ripropongo una pasta con un sughetto veloce e goloso a base di finocchi e pomodori secchi. Risale al finire dell’inverno, anche se non guasta riportarla in tavola con questo tempo uggioso.


Continue Reading…