Amicizia e piccole soddisfazioni/ Ispirazioni/ Istantanee di viaggio

Risotto al limone, rosmarino e Pallone di Gravina (con affetti speciali)

Sembrerà scontato, ma più cucino e più mi accorgo di come in un piatto convergano ricordi, strade percorse, persone a cui siamo legati.

Gli ingredienti veri qui non sono solo il riso, il formaggio e l’aroma di limone e rosmarino. Si parte da Biella, terra d’origine di mio marito – precisamente dalla piccola località di Arro, in cui ha sede un’ottima riseria; si fa un salto a raccogliere il rosmarino nel nostro giardino poco distante dalla città; infine si arriva fino in fondo all’Italia, a Gravina in Puglia, dove abita la mia carissima amica Dominga.

Mi viene da chiedermi se questo risotto è così buono perché porta con sé il profumo di luoghi e affetti speciali che da soli sono sufficienti a illuminare il buio di questo periodo.

RISOTTO AL LIMONE, ROSMARINO E PALLONE DI GRAVINA

Ingredienti per 2 persone

180 di riso Sant’Andrea, per noi Riseria Guerrini di Arro (BI)

un limone intero non trattato, serviranno succo e scorza

quattro rametti di rosmarino

una fetta di Pallone di Gravina (oppure caciocavallo leggermente piccante…ma non è la stessa cosa!), qui il link

https://www.fondazioneslowfood.com/it/presidi-slow-food/pallone-di-gravina/

1/2 litro di brodo vegetale preparato con sedano, carota e cipolla e una foglia d’alloro

mezza cipolla o scalogno per il soffritto

sale

olio evo

Iniziate a preparare il brodo vegetale facendo bollire in mezzo litro d’acqua un gambo di sedano, una carota grande, mezza cipolla e la foglia di alloro.

Lavate il limone, spremetene il succo e ricavate dei fili sottili dalla scorza.

Lavate anche i rametti di rosmarino e tritate finemente gli aghi.

Riducete a dadini la fetta di Pallone di Gravina. 

Continuate soffriggendo in un cucchiaio di olio extravergine la cipolla o lo scalogno tritati sottili.

Tostate il riso, bagnatelo con il brodo vegetale e fate cuocere a fiamma media.

A metà cottura, aggiungete il succo di limone, la scorza e gli aghi di rosmarino.

Aggiustate di sale.

Poco prima che il riso sia pronto, unite il Pallone di Gravina a dadini e fatelo sciogliere, abbassando un po’ la fiamma e mescolando dolcemente per esaltare i sapori.

Spegnete il fuoco e lasciate mantecare per due-tre minuti.

Decorate con qualche ago di rosmarino tenuto da parte.

Abbiate cura di servire il risotto in piatti già caldi.

You Might Also Like

No Comments

Ciao!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: