Primi piatti

Gnocchi in abito primaverile con asparagi, vongole e zafferano

Gli gnocchi sono uno dei piatti preferiti di Casa Girasole e li ho riadattati in versione “free” come le crepes di grano saraceno di cui vi ho parlato qualche ricetta fa. A poco a poco, l’elenco dei cibi preparati in modo tollerante si allunga e fioccano le idee.

Durante la quarantena, nei pochi momenti liberi da videolezioni e altre amenità regalate dalla didattica a distanza, ho anche deciso di trascrivere molti dei miei pasticci in un quadernino secondo l’ordine di gradimento. Per il momento il progetto procede a piccoli passi ma conto di migliorare. Sul quaderno è entrata a pieno titolo la ricetta dei gnocchi: sono senza un sacco di ingredienti, eppure sono buonissimi. Li ho conditi con un bell’abito primaverile: un sughetto gourmet a base di asparagi, vongole, zafferano e una bella spolverata di nocciole. 

GNOCCHI IN ABITO PRIMAVERILE

Ingredienti per 2 vassoi di gnocchi (4 porzioni abbondanti)

500 g di patate per gnocchi (peso senza buccia)

85 g di fecola di patate

50 g di farina di riso

1 pizzico di noce moscata

sale

1 bel mazzo di asparagi

1 vasetto di vongole grande

1 bustina di zafferano

1 manciata di nocciole tritate

olio evo

Cuocete le patate con la buccia, poi scolatele e lasciatele raffreddare.

Nel frattempo, preparate il sugo gourmet cominciando dagli asparagi: lavateli bene, tenete da parte le punte e tagliate finemente i gambi.

Rosolate i gambi in padella con un po’ d’olio. A cottura quasi ultimata, unite anche le punte.

Se avete vongole fresche, mettetele a bagno qualche ora prima in acqua e sale e fatele aprire in una padella con un goccio d’acqua, il sugo ne guadagnerà in sapore. Se invece utilizzate vongole conservate, come ho fatto io, scolatele dal liquido di governo e versatele direttamente nella padella con gli asparagi.

Mescolate con delicatezza per non rompere le punte degli asparagi.

Bagnate il sugo di asparagi e vongole con una spruzzata di vino bianco secco.

Aggiungete un paio di cucchiai di acqua calda nella quale avrete fatto sciogliere lo zafferano, unite un pizzico di sale e lasciate che il sugo si restringa un poco.

Passate le patate ormai fredde allo schiacciapatate, unite la fecola di patate e la farina di riso, la noce moscata e il sale. Si possono aggiungere ancora 10 g di farina di fecola in caso le patate siano ancora poco sode. Cospargete qualche manciata di farina di riso sul piano di lavoro, formate dei salsicciotti con l’impasto e ricavate gli gnocchi.

Fate bollire l’acqua salata in una pentola capace e togliete i gnocchi con un mestolo forato appena risalgono in superficie.

Versate i gnocchi nella padella con gli asparagi, le vongole e lo zafferano, aggiustando di sale se necessario.

Completate con una generosa spolverata di nocciole tostate e tritate e servite subito.

Vino consigliato: “Biancofumo” Veneto IGT Sauvignon 2016. Ampio al naso, con fiori, agrumi, salvia e menta. Corposo e persistente in bocca, molto strutturato ma sempre fresco. La sua complessità lo rende adatto ad un primo piatto con gli asparagi. 

You Might Also Like

No Comments

Ciao!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: