Monthly Archives:

novembre 2019

Dulcis in fundo/ Istantanee di viaggio

Pioggia sull’oceano e frittelle di polenta rivoluzionarie (ovvero: finché si cucina, c’è speranza)

Sono stata in silenzio per mesi, e il fiume del tempo ha portato tanti cambiamenti.

Sono partita per un viaggio meraviglioso alle Ebridi e ho portato a casa il ricordo del colore della pioggia sull’oceano e il profumo intenso della lana di tweed.

Ho (ri)cominciato tutto da capo in una scuola nuova e ho ritrovato il piacere di insegnare che languiva da qualche anno.

Ho aiutato Luca a piantare i bulbi che sbocceranno in primavera.

Ho scritto la seconda storia per bambini e ho conquistato tre giovanissimi lettori.

Ho avuto problemi di salute che mi hanno costretto a rivedere ancora una volta la dieta. Ora devo stare lontana dal glutine per un mese e mezzo e aspettare. Ho avuto la tentazione di buttare pentole e padelle dalla finestra, di fare lo sciopero della fame per protesta, di prepararmi un pranzo ricco di tutti i cibi proibiti per il desiderio di trasgredire. Naturalmente non ho lanciato nessun utensile e mi sono rassegnata all’attesa. Ci sono giorni in cui penso semplicemente che non è giusto, che l’intolleranza al lattosio e il colon irritabile erano sufficienti e non meritavo anche la gluten sensitivity e le restrizioni della nutrizionista. Altri giorni penso che ci sono pene peggiori, e alla fine di tutto troverò il modo di cucinare qualcosa di buono per sentirmi in pace con me stessa e smettere di litigare con quello che ho nel piatto.

Le frittelle di polenta sono opera della mia mamma. Sono rivoluzionarie perché sono un gesto d’amore nei miei confronti e mettono un punto e a capo. E insegnano che in cucina c’è sempre speranza se si impiegano fantasia e un briciolo di passione.

Buon appetito…qualunque sfida dobbiate affrontare!

 

Continue Reading…