Colazioni e Brunch

Rubini sulla mia tavola, ovvero pancakes con gelatina di melograno

 

Durante la settimana ci alziamo talmente presto che non abbiamo tempo di fare una colazione come si deve. Solo il giovedì cominciamo il lavoro più tardi ed è l’occasione per assaporare ritmi lenti e qualche dolce sulla tavola del mattino.

Ho imparato a fare i pancakes circa un milione di anni fa, più o meno nel periodo dell’università, quando l’idea di diventare una cuoca accettabile nemmeno mi sfiorava e – orrore! – l’unico risotto che sapevo preparare era quello delle buste. Forse provai a cimentarmi per la facilità della ricetta, o per dimostrare a me stessa che Anna e la cucina non erano mondi inconciliabili.

Rammento che comprai una lattina di sciroppo d’acero durante un viaggio in USA & Canada, appositamente per i pancakes da fare al ritorno. Oggi quella lattina è un bel portapenne sulla scrivania e cucinare, finalmente, è un piacere e non più un miraggio lontano.

Ci credete? Travolta dall’entusiasmo del blog, ho messo i pancakes in soffitta e non li avevo mai fatti assaggiare nemmeno a Luca.

Da mesi conservavo nella dispensa un vasetto di gelatina di melograno regalatomi da conoscenti, e ogni tanto lo tiravo fuori solo per ammirarne la meravigliosa tinta rubino. Poi la macchina dei ricordi si è rimessa in moto ed ecco i pancakes, vestiti di un vivace rosso natalizio.

PANCAKES CON GELATINA DI MELOGRANO

Ingredienti per 16-18 pancakes

400 g di farina

mezzo cucchiaino di zucchero

un pizzico di sale

una bustina di lievito per dolci

un uovo

mezzo litro di latte senza lattosio o di bevanda vegetale

burro chiarificato o delattosato

gelatina di melograno

Per preparare i pancakes con gelatina di melograno, mescolate con cura la farina, il latte, il sale, il lievito e lo zucchero in una ciotola capiente.

Aggiungete l’uovo a temperatura ambiente e amalgamate nuovamente.

Fate riposare il composto per almeno trenta minuti.

Sciogliete un cucchiaino di burro in una padella, e quando è ben calda versate un mestolino di pastella, cercando di dare una forma tondeggiante.

Fate cuocere i pancakes da entrambi i lati e procedete fino a esaurimento degli ingredienti.

Potete servire i pancakes ancora caldi con la gelatina di melograno, oppure con una confettura di vostro gradimento, o ancora con sciroppo d’acero.

Poichè sono molto nutrienti, basteranno uno-due pancakes a persona e potrete conservare gli altri nel freezer per diversi mesi. Sarà sufficiente scongelarli poco prima che vengano consumati.

 

 

No Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: