Daily Archives:

27 Giugno 2016

Contorni e dintorni

Un fazzoletto di terra che si crede un orto

Ho letto delle patate a fisarmonica su una rivista di cucina e mi sono piaciuti il nome e la presentazione, tanto da volerle rifare subito con le erbe del fazzoletto di terra che abbiamo appena fuori città – lì crescono menta, maggiorana, salvia, rosmarino, fragoline di bosco e qualche fiore. Non sapete che soddisfazione raccogliere le erbe dalla pianta e non dallo scaffale del supermercato! Mi sembra quasi di avere un orto!
Meno male che nel post precedente vi parlavo della mia predilezione di cibi freschi e veloci data la temperatura torrida…Qui serve il forno, ma in realtà la preparazione è di qualche settimana addietro, quando pioveva a dirotto e si poteva ancora affrontare la questione senza evaporare insieme al piatto. Noi le abbiamo mangiate con i wurst bianchi per un gusto rustico.
 
PATATE A FISARMONICA
4 patate medie
erbe miste: alloro, maggiorana, rosmarino, salvia
sale grosso
olio extravergine d’oliva
Lavate bene le patate e cuocerle con la buccia.
Una volta scolate e raffreddate, praticare dei tagli nella buccia nella quale inserirete le foglie di alloro, gli aghi di rosmarino, la salvia, la maggiorana e il sale grosso.
Ungete bene le patate con l’olio extravergine d’oliva, ponetele in una teglia con la carta da forno e completate con un ultimo filo d’olio prima di infornare.
Serviranno circa 20 minuti a 180° perché le patate siano pronte.
Primi piatti

Fusilli d’estate

Il gran caldo scoppiato d’improvviso richiede piatti freschi e veloci e mi fa diventare la migliore acquirente del mercato contadino a caccia di frutta e verdura. Dopo la frenesia di fine scuola, mi dedico con più calma a me stessa, alla mia famiglia e ai preparativi per le nozze…Succede proprio a noi?
 
FUSILLI D’ESTATE
Ingredienti per 3 persone
300 g di fusilli
250 g di pomodorini
20 foglie di basilico
due spicchi d’aglio
latte di soia
pane grattugiato
parmigiano o pecorino stagionati
origano
pinoli
olio evo
sale
Lavate i pomodorini e divideteli in quarti eliminando i semi. Passateli in padella con olio, aglio e origano e lasciate riposare coperto.
Frullate le foglie di basilico con l’aglio, il latte di soia e un cucchiaio d’olio. Otterrete un pesto liquido che andrete a rendere consistente con l’aggiunta di pane grattugiato e parmigiano o pecorino stagionati, fino a che il pesto avrà perso il retrogusto amarognolo dato dal basilico.
Tostate i pinoli in un padellino.
Fate bollire l’acqua salata per i fusilli e riscaldate nel frattempo la zuppiera, nella quale avrete versato il pesto.
Quando i fusilli saranno giunti a cottura, scolateli e poneteli nella zuppiera con il pesto. Aggiungete i pomodorini e mescolate. Appena prima di servire aggiungete anche i pinoli e abbondante parmigiano.
Decorate con qualche foglia di basilico appena colta.