Daily Archives:

27 Gennaio 2016

Primi piatti

Risotto all’arancia (con una promessa)


Da un po’ di anni, a metà gennaio acquistiamo alcune cassette di arance siciliane. Mi sembra già di guardare alla primavera ogni volta che ne apro una, è come se vi fossero racchiusi un piccolo messaggio o una promessa – e il loro profumo poi, la loro perfezione…una gioia per gli occhi.
Una promessa e un messaggio in realtà ci sono! Non sono solita mettermi in mostra, per carattere e per naturale ritrosia, ma mi piace farvi sapere che il mio nome compare nella lista dei finalisti del contest “Le intolleranze? Le cuciniamo!” e vedermi comparire tra altre foodblogger molto più esperte e brave di me è già una vittoria. Si vincono tanti premi ma il mio posticino l’ho già conquistato, e sono così soddisfatta, mi dà la motivazione per continuare a pubblicare le mie ricette di casa e condividerle con chi vorrà, in questo spazio sospeso tra poesia e ingredienti. 
E la ricetta di oggi? Il risotto all’arancia è parente stretto del risotto al pompelmo che pubblicai all’inizio della mia avventura con questo blog, lo scorso agosto, ed è un must nei mesi freddi.
 
Ingredienti per 2 persone
160 g di riso Sant’Andrea
2 arance siciliane bio, la scorza e il succo
brodo vegetale
una cipolla
olio evo
parmigiano per mantecare
Preparate un brodo vegetale con due carote, un gambo di sedano e mezza cipolla. Soffriggete l’altra mezza cipolla tagliata fine nell’olio d’oliva, versate il riso e tostate brevemente.
Con un rigalimoni, ricavate dei fili di scorza dalla buccia delle arance ben lavate e spremetene il succo.
Aggiungete il brodo al riso e lentamente versate una parte di succo d’arancia. Continuate alternando brodo e succo. A metà cottura aggiungete i fili di scorza al riso.
Di solito io calcolo un’arancia per ogni commensale, ma se fossero piccole potete usarne anche tre, darà più sapore al piatto finale.
Portate a cottura e mantecate con abbondante parmigiano grattugiato. Impiattate e servite caldo.