Dulcis in fundo

Piantare alberi

Ho sempre amato alberi e fiori nonostante il pollice nero, e a vario titolo i davanzali dell’appartamento si sono colorati di giacinti, violette, minuscoli bulbi di narcisi, erica e aromatiche, specialmente d’inverno. Il mio blog porta il nome di un fiore. Le amiche provano ancora a regalarmi piante da interno, l’ultima in ordine cronologico è un anturium che per ora gode di buona salute… Sogno un giardino in città come quello che ho lasciato a casa dei miei genitori, con il mio angolo personale per il gelsomino, il lillà e le peonie. Sogno in verde e mi incanto a dispetto dei disastri botanici che vado commettendo.
Oggi è stata una giornata con un tocco speciale. Luca  mi ha regalato un bellissimo mazzo di tulipani gialli e più tardi abbiamo piantato alcune radici di gelso donatemi da un collega. L’emozione è stata forte, forse ancor più forte che mettere palline su un albero di Natale – il piccolo abete sintetico sta nel nostro salotto già da due settimane e ha la sua memoria, ma qui noi abbiamo messo in vaso germogli veri e la speranza di una nuova vita! Non c’era modo migliore per salutare il vecchio anno e accogliere quello che verrà…
TORTA DI GRANO SARACENO AI LAMPONI (tratta dal sito “I fiori di loto” e in parte modificata dalla squisita ricetta che trovate qui:
http://ifioridiloto.blogspot.it/2012/04/torta-di-grano saraceno.html)
 
Ingredienti per 4 persone
3 uova
150 g di farina di grano saraceno
120 g di zucchero bianco
100 g di olio di semi
50 g di mandorle pelate
una bustina di lievito
confettura di lamponi
zucchero a velo
In un recipiente abbastanza grande lavorate olio e zucchero a crema e aggiungete poi le uova intere, mescolando bene. Tritate le mandorle pelate battendole con il batticarne all’interno di un foglio di carta da forno fino a che non sono ridotte quasi in polvere. Unite la farina di grano saraceno e le mandorle al composto di olio, zucchero e uova. Aggiungete una leggerissima spruzzata di latte di soia per ammorbidire l’impasto.
Versate la torta in uno stampo ricoperto di carta da forno e cuocete per circa 45 minuti a 180°C. La superficie dovrà risultare brunita.
Una volta che il dolce si è ben raffreddato, tagliatelo a metà, farcitelo con la composta di lamponi e ricomponetelo, ricoprendo la superficie con abbondante zucchero a velo. Servite con un’ottima tazza di tè al lampone.

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply
    delizia divina
    16 Dicembre 2015 at 7:54

    Ciao ti invito a visitare il mio Blog..

  • Reply
    Mariella
    17 Dicembre 2015 at 21:48

    Ciao! Ma che bello il tuo blog, sono arrivata seguendo i girasoli. Non sono bravissima con i dolci ma tu riesci a spiegare talmente bene le ricette che "sembrano" facilissime.
    Ti seguirò.
    Buona serata.

  • Reply
    I fiori di loto
    29 Dicembre 2015 at 10:13

    Ma che foto magnifica, mi hai fatto venire voglia di rifarla al più presto. Grazie di avermi citato.
    Buone feste.

  • Ciao!

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: