Browsing Tag:

zuppe

Primi piatti

ATMOSFERA DI DICEMBRE – ZUPPA DI CIPOLLE ALLA FRANCESE

Il conto alla rovescia è iniziato. Domani cominceremo nel pomeriggio a preparare tovaglia e segnaposti, con i bicchieri e i piatti scintillanti, in attesa degli ospiti. E’ il mio primo Natale da sposata e tutto ha un significato particolare!

Sono anche riuscita ad organizzarmi per tempo con l’acquisto dei regali e non dovrò correre in cerca di idee. Mi prendo una pausa per stare in famiglia nei prossimi giorni, ce n’è davvero bisogno.

Buon Natale e Buon Anno a tutti voi.

 ZUPPA DI CIPOLLE ALLA FRANCESE (Scuola di cucina)

Ingredienti per una teglia grande o 12 monoporzioni:

800 g di cipolle bionde

40 g di burro

80 g di farina

1,5 litri di brodo vegetale

100 g di gruyère

sale

fette di pane casereccio tostate

La ricetta di oggi contiene tutto ciò che io non posso mangiare. Mi auguro che voi lettori non abbiate intolleranze e possiate godervi il sapore sublime di questa zuppa. A me bastano il profumo delizioso di cipolle e burro che riempie la cucina, e letteralmente incollarmi al vetro del forno a guardare il formaggio che si scioglie…Preparo la zuppa di cipolla una volta l’anno e faccio felice chi la mangerà. Se non è amore per il cibo questo 😉

Affettate le cipolle sottilmente e stufatele con 40 g di burro fino a quando non diventeranno trasparenti.

Aggiungete la farina setacciata e cuocete per qualche minuto. Unite il brodo bollente a filo e cuocete a fuoco lento per mezz’ora – tre quarti d’ora circa, regolando di sale. Dovrà formarsi una crema.

In una teglia che possa andare in forno (oppure nelle cocottine se decidete di servire la zuppa in monoporzioni), fate uno strato di pane tostato, versate sopra la zuppa e cospargete di formaggio grattugiato. Passate a gratinare in forno per venti minuti circa e servite caldissimo. 

Primi piatti/ Secondi piatti di carne

La ribollita, secondo me

 

Il mio “piatto del buon ricordo” fiorentino…Talmente buono e semplice da realizzare, talmente perfetto per l’inverno che quasi non avrebbe bisogno di spiegazioni!

Ingredienti per 4 persone

mezzo mazzo di cavolo nero
mezza verza verde
4 patate piccole
due manciate di fagioli
2 carote
2 cipolle piccole
un gambo di sedano
5 fette di pane toscano o tipo ciabatta
olio evo
timo
sale

Mondate il cavolo nero e la verza, lavateli bene e cuoceteli in acqua bollente salata per una decina di minuti.
Lessate le patate e i fagioli. Tenete da parte un po’ d’acqua di cottura dei fagioli.
Preparate nel frattempo un soffritto in olio d’oliva con una carota e una piccola cipolla tagliate sottilissime, lasciate sul fuoco per insaporire e aggiungete cavolo e verza. Unite i fagioli con la loro acqua, le patate e condite con un filo d’olio. Bagnate tutto con un brodo vegetale di carota, cipolla e sedano.
Fate sobbollire a fuoco basso per circa un’ora e aggiustate di sale.
Quando la zuppa sarà quasi sciolta, aggiungete le fette di pane tagliate a pezzi grossolani e lasciatele ammorbidire nella ribollita.
Mettete a riposare la ribollita e consumatela preferibilmente il giorno dopo, dopo averla riscaldata, praticando un buco al centro al quale aggiungerete nuovamente olio d’oliva.
(Noi però non siamo riusciti a resistere e l’abbiamo assaggiata la sera stessa…)
Primi piatti

Ripararsi dal freddo

 
Sento freddo e ho desiderio di neve, ma devo accontentarmi di questi cieli coperti mentre il Natale indugia sulla soglia. Cucino soprattutto creme e zuppe in cerca di riparo dai rigori dell’inverno – questa zuppa che ho assaggiato al corso di cucina in particolare è stata molto rimaneggiata perché prevedeva il succo d’arancia e i gamberi passati nel brandy, ma la sensazione di eccessiva dolcezza non mi è piaciuta una volta che ho provato a riprodurla a casa. Così mi sembra meglio – questione di gusti personali…
 
ZUPPA DI PATATE E FINOCCHI AL PROFUMO D’ARANCIA
 
Ingredienti per 4 persone
 
3 patate
2 finocchi
un gambo di sedano
una cipolla
due carote
scorza grattugiata di un’arancia
un pizzico di paprica dolce
un pizzico di peperoncino
olio evo
sale
2 fette di pane tostato
uno spicchio d’aglio
Tagliate la cipolla a listarelle e fatela appassire nell’olio, aggiungendo paprica e peperoncino.
Affettate sottilmente i finocchi e tagliate le patate a cubetti. Coprite a filo con un brodo vegetale ricavato con sedano, carota e cipolla, e lasciate cuocere fino a che patate e finocchi non sono diventati morbidi e quasi cremosi.
Tostate il pane, riducetelo a cubetti e friggetelo in una padella con poco olio e aglio per insaporire.
Impiattate la zuppa ben calda, servendola con la scorza dell’arancia tagliata a filetti e i dadini di pane tostato.
Date un ultimo tocco di eleganza decorando con una barba di finocchio.
Primi piatti

Stanze piene, stanze vuote

 
Mi sono fermata a riflettere dopo i fatti di Parigi, e ho preferito fingere di abitare per qualche giorno in una stanza vuota con la sola compagnia dei miei pensieri. Oggi la stanza torna a riempirsi lentamente di parole e dei profumi del cibo, che sempre consola e lenisce. 
Per le domande e le paure del mondo non ci sono risposte certe, se non la volontà di credere che la pace e la tolleranza siano comunque possibili, e se fino a questo momento ho lasciato fuori dal mio piccolo blog gli appunti personali, so che adesso è arrivato il momento di parlarne, fra pentole e pentolini, perché la vita passa anche da qui, e filtra luci e ombre.
Vi regalo una ricetta imparata al corso di “Cucina e Salute” che sto frequentando da alcune settimane, e che sembra perfetta per la stagione e per donare tepore al nostro tempo di vetro fragile.
 

CREMA DI BROCCOLO ROMANESCO CON TAPENADE E PANGRATTATO AL LIMONEIngredienti per 4 persone

 
800 g di broccolo romanesco
2 cipolle bianche o dorate grandi
2 patate
brodo vegetale fatto con sedano e carota
50 g di olive nere liguri
3 acciughe sott’olio
80 gr di pangrattato
2 cucchiai di capperi pugliesi sotto sale
1 limone bio
1 spicchio d’aglio
olio evo
Sbucciate le cipolle e tagliatele a fette sottili. Appassitele in una casseruola a pentola scoperta e fiamma bassa con due cucchiai di olio.
Pulite il broccolo e tagliatelo a cimette. Pelate le patate e tagliatele a tocchetti.
Unite broccolo e patate alle cipolle  e coprite a filo con brodo vegetale bollente, lasciando cuocere per almeno mezz’ora.
Preparate la tapenade.
 Frullate con il minipimer le olive nere, le acciughe, i capperi lasciati in ammollo per togliere il sale e un cucchiaio abbondante d’olio extravergine di oliva. Dovrete ottenere una crema non troppo fine.
Tostate il pane grattugiato in una padella antiaderente con la scorza grattugiata del limone. Per dare più sapore potete anche aggiungere al pane qualche filo di scorza ottenuto con il rigalimoni.
A cottura ultimata, frullate con il minipimer broccolo e patata insieme al loro brodo.
Disponete la crema in tazze da consommé o in piccole ciotole e servite con un cucchiaio di tapenade e una spolverata di pangrattato al limone.
CONSIGLIA Torta di mais