Monthly Archives:

giugno 2017

Dulcis in fundo

BUDINI AL LATTE, MENTA E LAMPONI

Non mi sembra vero di sentire il rumore della pioggia dopo lunghissimi giorni di canicola! Ho spalancato le finestre e respiro l’aria fresca. Cammino scalza per casa. Indosso un abito di cotone leggero. Vorrei avere un giardino perché so che in questo esatto momento forse proverei a camminare sul prato umido, e mio marito mi salverebbe dallo strano proposito…Allora mi limito a sognare e a postarvi questi budini al latte, menta e lamponi, una ricetta tratta da “Cucina Moderna” di giugno 2017, con mie modifiche.

BUDINI AL LATTE, MENTA E LAMPONI

Ingredienti per 4 persone

500 ml di latte di mandorla

una ventina di foglie di menta (dalla mia aiuola felice)

2 cucchiai di sciroppo alla menta

20 lamponi

una bustina di agar agar Agaranta (6g)

un cucchiaio di zucchero a velo

Per preparare i budini al latte, menta e lamponi bisogna iniziare dall’agar agar.

Avevo voglia di provare la gelatina vegetale e l’ho acquistata in un negozio biologico. Sono rimasta soddisfatta, ma alla fine ho seguito le istruzioni della bustina anziché quelle della rivista, secondo me non troppo chiare riguardo alle dosi.

Stemperate la bustina di agar agar in 100 ml di latte di mandorla, mescolate bene e aggiungete il latte rimanente. Fate bollire per due minuti a fuoco basso, continuando a mescolare.

Incorporate lo sciroppo di menta e le foglie di menta fresca tritate. Versate il composto negli stampini di plastica (ne otterrete circa 6) e lasciateli raffreddare. Quando i budini cominceranno a rapprendersi, metteteli in frigorifero per almeno 3 ore.

Lavate i lamponi, asciugateli delicatamente e passateli nello zucchero a velo. Una volta sformati, decorate i budini con foglie di menta fresca e lamponi.

Se non avete a disposizione i lamponi, credo che siano perfetti anche altri frutti di bosco, ad esempio ribes rossi, mirtilli o more.

Antipasti e sfiziosità

CROSTINI SINFONIA D’ESTATE

Quest’oggi vi presento una salsa per crostini che può benissimo trasformarsi in un sugo per la pasta. L’estate è decisamente arrivata e ho pensato di chiamare i crostini “sinfonia d’estate” perché i mesi estivi mi evocano colori accesi e musica di mare, di gente nel sole, di notti quiete di stelle. 

CROSTINI SINFONIA D’ESTATE

Ingredienti per 2 persone:

100 g di pomodorini

6 foglie di basilico

3 foglie di menta

3 pomodori secchi

150 ml di olio evo

2 cucchiai di parmigiano

15 g di mandorle

mezzo spicchio d’aglio

sale

pane tipo ciabatta

Lavate i pomodorini e passateli al minipimer.

Pestate grossolanamente le mandorle in un mortaio e tritate le foglie di menta e di basilico.

Versate tutti gli ingredienti nel minipimer insieme ai pomodorini e frullate nuovamente, avendo cura che il composto non risulti troppo fine.

Preparate i crostini affettando il pane in piccoli rettangoli e scaldandolo nel tostapane o su una griglia ben calda.

Spalmate i crostini con la salsa, condite con un filo d’olio e servite come antipasto.

Potete raddoppiare le dosi della ricetta e conservare la salsa coperta d’olio in frigorifero alcuni giorni per condire la pasta.

Piatti unici

IT’S OH, SO PINK (Hamburger con patate al forno e salmone)

Il cibo del fast-food non rientra fra quelli irrinunciabili sulla mia tavola. Sarei più interessata ad approfondire la conoscenza di quell’universo ricco e goloso del cibo di strada del nostro sud Italia – per ora ho provato soltanto la puccia salentina in occasione di una vacanza a Otranto, ed è stata un’esperienza paradisiaca! Perché allora un hamburger con patate al forno e salmone? Per alcune buone ragioni…

  • Il pane viene da un ottimo forno della cittadina in cui lavoro: ho avuto occasione di sperimentare i loro prodotti dolci e salati e anche con i panini hanno fatto centro!
  • La maionese con curcuma e zenzero ha un sapore particolare e non crea sensi di colpa (specialmente a me che sono maio-dipendente) visto che è di soia
  • Ho cucinato io stessa le patate e il salmone e l’idea di un piatto veloce interamente preparato tra le mura domestiche mi è sembrata proprio sfiziosa. Siete pronti? 

HAMBURGER CON PATATE AL FORNO E SALMONE

Ingredienti per 2 persone

2 panini da hamburger al sesamo

un trancio di salmone fresco da 400 g con la pelle

3 patate medie

2 cucchiai di maionese di soia alla curcuma e zenzero (per me Probios)

sale aromatizzato al rosmarino

alcuni rametti di rosmarino fresco

olio evo

Lavate, sbucciate e mettete a bagno le patate a tocchetti in acqua fredda per circa 30 minuti in modo che perdano l’amido. Sbollentatele, scolatele e fatele asciugare su un telo pulito. Condite i tocchetti di patate con il sale aromatizzato al rosmarino. Rivestite la leccarda del forno con carta forno, ponetevi le patate irrorando con l’olio e i rametti di rosmarino fresco. Fate cuocere in forno a 180° fino a che le patate non sono dorate (occorreranno una quarantina di minuti).

Grigliate il salmone con la pelle. Non appena vedrete che la pelle si raggrinzisce, significa che il salmone è giunto a cottura ideale, restando tenero e rosato. Tagliate anche il salmone a tocchetti.

Preparate i panini: apriteli, spalmate una metà dei panini con la maionese di soia alla curcuma e zenzero e completate con le patate al forno e i tocchetti di salmone. Chiudete con l’altro mezzo panino e gustate questa bontà casalinga.

Primi piatti

PAPPARDELLE PROFUMATE AL CEDRO e febbre da palcoscenico

La lontananza dal blog questa volta si spiega nella seconda parte del titolo di oggi: pappardelle profumate al cedro, ma cosa c’entra la febbre da palcoscenico?

Vi avevo forse parlato del corso di teatro a cui mi sono iscritta lo scorso ottobre. Nella mia piccola città fortunatamente, resistono tre sale cinematografiche e diverse compagnie amatoriali, una delle quali di tradizione ormai storica.

L’Accademia Campogalliani ha compiuto 70 anni nel 2016 e con grande curiosità mi sono accostata al mondo meraviglioso del teatro. Sarà per la bravura degli insegnanti, o perché covavo il desiderio di un corso serio dopo una breve esperienza di lettura espressiva, ma posso garantirvi che è stato amore a prima vista.  

L’esperienza si è conclusa con il saggio finale: tre giorni di repliche il 19, 20 e 21 maggio e una quantità indescrivibile di adrenalina in corpo! Ho vissuto momenti di scoraggiamento prima del debutto, quando dopo infinite prove mi sembrava di non aver raggiunto alcun risultato, ma alla fine sono riuscita a trovare il ritmo insieme agli altri attori e sono partita! Il teatro è un lavoro di sinergia in cui l’entusiasmo della compagnia e il sostegno reciproco sono fondamentali – si condividono emozioni intense, sguardi senza parole, la gioia di avercela fatta…e anche una bella cena tutti insieme al termine dello spettacolo!

Che dirvi? Non vedo l’ora che arrivi di nuovo ottobre per iniziare il secondo anno!

In tutto questo, se il blog potesse parlare protesterebbe a gran voce per lo stato di abbandono in cui versa da più di un mese, e sono qui per rimediare e riportarlo agli antichi splendori.

Vi lascio una ricetta leggera leggera per mangiare bene anche con il gran caldo delle ultime settimane. Ingredienti per 2 persone

120 g di pappardelle senza uova

un hg di prosciutto cotto

un bicchiere di latte di soia

un cedro o un limone bio della Costiera Amalfitana

Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi

sale

Per prima cosa, la preparazione delle pappardelle profumate al cedro richiede di mettere a bagno questo agrume poiché dovrete usarne la buccia.

Passate al minipimer il prosciutto tritato con il succo di mezzo cedro e un cucchiaio di latte di soia. Aggiustate di sale e versate la crema ottenuta in una padella con il resto del latte.

Mescolate e fate addensare, aggiungendo la scorza di cedro grattugiata e ridotta a fili sottili con l’aiuto di un rigalimoni non appena il sugo avrà raggiunto una certa consistenza.

Cuocete le pappardelle in acqua salata e versatele in una zuppiera che avrete posto per qualche minuto sulla pentola con l’acqua in ebollizione per riscaldarla. Mescolate bene per amalgamare il sugo e servite con una spolverata di Parmigiano Reggiano.

CONSIGLIA Embossed cookies